Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘country’

– Crazy Heart – 2010 – ♥♥♥♥ e 1\2 –

di

Scott Cooper

Crazy Heart è un gran film. E’ una stupenda prova corale di attori con alle fondamenta una storia trascinata dagli accordi di un avvolgente musica country che scandisce tutti i ritmi emotivi di ogni singola sequenza del film. Ed è un film americano vecchio stile, con una storia che va dritta al cuore e lunghe inquadrature con paesaggi sconfinati un pò Texani e bottiglie di Whisky che si esauriscono come fossero acqua. Ma soprattutto con tanta musica Country che insieme a un sorprendente e perfetto Jeff Bridges (vincitore dell’ Oscar 2010 come migliore attore per questo film) fa da protagonista indiscussa. La regia di Scott Cooper è molto semplice e sfrutta lo straordinario carisma recitativo di Jeff Bridges e dei suoi tanti validi comprimari (Maggie Gyllenhaal, Colin Farrel e Robert Duvall), muovendo la sua macchina da presa in innumerevoli campi e controcampi e scegliendo un montaggio con frequenti primi piani delle varie espressioni dei protagonisti.  Il film ci mostra un triangolo tutto maschile fatto di tre cowboys solitari ognuno a suo modo legato alla musica country (Bridges-Farrel-Duvall), che trascinati dalla forza della musica conducono la loro vita un pò vittime dei picchi di popolarità che la loro arte ha saputo dargli e col tempo strappar via loro. E il country è la musica per eccellenza di chi perde e sta ai margini della società ma sogna comunque un’ occasione di riscatto e di redenzione dalla propria sofferenza. Quella che Bad Blake non riuscirà ad ottenere solo attraverso il suo talento musicale, perché più che deciso a spremerlo fino all’ ultima goccia che a ricercare in esso una nuova strada verso il successo. Sarà l’ entrata in scena della giovane madre e giornalista interpretata da Maggie Gyllenhaal a cercare di risollevare le tendenze autodistruttive di Bad anche se ovviamente lui non riuscirà a compensare le esigenze di stabilità di lei. E’ inevitabile non rammentare osservando il personaggio interpretato da Bridges al The Wrestler di Rourke, anche se ovviamente lo stile registico di Aronofsky è del tutto diverso da quello decisamente più semplice che Cooper esplica nel suo film. Crazy Heart gode interamente del carisma di Jeff Bridges in grado qui di trasformarsi totalmente in un’ eroe tipicamente americano con la “malattia” del Whisky e della musica e totalmente affaticato dalle delusioni della vita. Non scrive un nuovo brano da anni ed è costretto inoltre a sopportare l’ umiliazione di dover aprire i concerti del suo ex allievo Tommy Sweet (Colin Farrel) ora all’ apice del suo successo. Quest’ ultima però sarà la molla, insieme a Jean (Maggie Gyllenhaal), che lo porterà a vergognarsi definitivamente della sua condizione di fallito e alcolizzato, nella quale fino a quel momento sguazzava senza alcun senso di rivalsa nei confronti della vita. Il film è ulteriormente arricchito dall’ intensissima The Weary Kind di Ryan Bingham, astro nascente della musica country statunitense. Crazy Heart è un pò come la stessa musica country: non ha la pretesa di essere un ‘opera originale o formalmente perfetta ma preferisce puntare tutto sulla sua sostanza sincera, il calore dei dialoghi e delle parole e l’ interpretazione degli attori. Interpretazioni capaci di scaldare il cuore di ogni spettatore più di un bicchiere di Whisky.

( Bad Blake compone il suo ultimo capolavoro musicale targato Bingham)

( Posso farle un intervista?)
Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: