Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘1954’ Category

– La Strada – 1954 – ♥♥♥♥♥ – 

di

Federico Fellini

Cosa fanno questa sera sul grande schermo? Un film del grande maestro Fellini? Come posso solo pensare di perdermelo? Questo è il mio stato d’animo quando leggo che daranno al cinema un vecchio film di Federico Fellini: La Strada. Capolavoro! Questo è il mio stato d’animo alla sua conclusione. Il film narra le vicende di Gelsomina (Giulietta Masina), una donna-bambina un pò maldestra che viene comprata dal rude girovago Zampanò (interpretato da un bravissimo Anthony Quinn) che si esibisce di paese in paese con un unica attrazione basata su capacità di forza fisiche. Il personaggio di Gelsomina rappresenta un pò l’essenza della donna “domestica” per anni assoggettata e schiava di mariti “borghesi” che la hanno sfruttata. Il suo personaggio spesso mi rievoca Charlot di Chaplin, o per gli amanti del cinema indiano il vagabondo Raj di Awara interpretato da Raj Kapoor. Quello di Gelsomina è un personaggio che ha in se , nelle sue espressioni mimiche e un pò “clownesche” le due facce della vita umana: quella della gioia e quella del dolore. Gioia esplicata nel suo desiderio di fare l’artista e in ogni manifestazione esterna di questa sua volontà. Dolore causato dal crudele Zampanò da ogni sua parola verso di lei, e sopratutto dal gesto assurdo dell’uccisione de “Il Matto”, un equilibrista filosofo che riesce al contrario a stimolare il lato gioioso e vitale di Gelsomina. E Il Matto è proprio a mio parere la chiave dell’intera favola felliniana, è colui che ci comunica che “Tutto serve a qualcosa, nell’universo. Anche un sassolino”. E’ colui che indica a Gelsomina la strada verso la libertà. E lei deciderà attraverso il suo dolore di abbandonare Zampanò, lasciandolo in seguito anche alla sua morte in un abisso lacerante di disperazione solitaria sulla spiaggia nella quale tutto era anche iniziato. Tutto ha un perchè. Ogni azione umana passata negativa , e in questo caso di Zampanò, inevitabilmente  avrà in un futuro le sue conseguenze.

 

(Con la sola forza dei pettorali, cioè il Petto spezzerò 
questa catena di ferro puro...)
(Il Matto e Gelsomina)
Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: