Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 13 febbraio 2009

Stagno incantato tratto da:

Gli Intoccabili locandina del film

 

Gli Intoccabili (The Untouchables)  USA  (1987)
Cast
Kevin Costner, Sean Connery, Andy Garcia, Robert De niro, Richard Bradford, Jack Kehoe, Brad Sullivan, Billy Drago, Patricia Clarkson
Sceneggiatura
David Mamet
Durata
01:56:00
Genere
Drammatico

Regia

             Brian De Palma

Annunci

Read Full Post »

– Il Declino dell’Impero Americano – 1986 – ♥♥♥ e 1\2-

di

Denys Arcand

Il primo film della trilogia di Arcand sull’imbarbarimento della attuale società e sulle contraddizioni che essa contiene al suo interno ha inizio da questo film. e queste contraddizioni hanno inizio già fin dalle location iniziali nelle quali sono situati i personaggi. Gli uomini sono tutti in cucina a preparare prelibati cibi per l’imminente cena tra amici, mentre le donne sono interamente occupate tra palestra, piscina, sauna e benessere fisico in generale. E i loro argomenti vertono esclusivamente su argomenti di natura sessuale. Ostentano una libertà sessuale senza eguali e senza il minimo accento ai sentimenti discutono senza alcun taboo dei loro frequenti tradimenti, scappatelle o desideri erotici più o meno esauditi. E dalla palestra delle donne come dai fumi della cucina maschile “evapora” quella superficialità che si è fatta sempre più strada a partire dall’inizio degli anni ’80 nella società occidentale fino a giungere ai nostri tempi. Una superficialità fatta di decadimento di emozioni e sentimenti e allo stesso tempo colma invece di futile vanità che spinge l’essere umano solo al nichilismo o al soddisfacimento fugace dei piaceri corporali. E mentre tutto intorno a loro, nelle loro esistenze, nelle loro vite personali si sgretola ciò a cui unicamente tengono alla fine sarà la parvenza ipocrita che tutto procede per il meglio. Lo stesso finale del film ci dà una sembianza di lieto fine che , come tutto nella vita dei protagonisti, vuol però solo essere un’ apparenza. Arcand con questo inizio della sua trilogia ci introduce quindi  nel suo singolarissimo ma a mio avviso affascinante pessimismo odierno, fatto di ironia e di sogni visti come unica scappatoia per l’uomo di oggi, al decadimento e al come lo stesso titolo dice declino dell’Impero sociale Occidentale.

Chiacchiere

( Chiacchiere a sfondo sessuale in sauna)
Ipocrisie
(Ma quando si incontrano tutto come se nulla fosse)

Pubblicato su Cineocchio

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: